Lavandino otturato? Ecco perchè è opportuno che sia pulito da un professionista

Lo scarico del lavandino otturato è uno di quei problemi che arrivano sempre al momento meno opportuno!

Magari sei già di fretta, stai lavando i piatti e ti accorgi che lo scarico del lavandino è intasato. Si tratta di una brutta esperienza, piuttosto snervante e che chiunque vorrebbe evitare. Se ciò ti è appena successo e hai individuato questo articolo, è bene sapere che il consiglio che possiamo darti è di trovare il più vicino idraulico vicino a casa.

Nel caso tu voglia intervenire da solo, è bene sapere che i rimedi fai-da-te non sempre portano buoni risultati. A seconda delle condizioni del tubo infatti, potresti sprecare tempo prezioso e, in alcuni casi, creare più danni che altro!

Lo scarico del lavandino otturato e i rimedi “casalinghi”

Se hai tempo libero e vuoi cercare di rimediare al problema, puoi seguire i nostri consigli. Ancora prima di soffermarci sulla tecniche, è bene sapere come la prevenzione è essenziale. Durante l’utilizzo di un lavandino si possono accumulare diversi tipi di residui. Per il lavandino del bagno, per esempio, sapone e capelli sono il male assoluto. Nell’ambito della cucina invece, i nostri “nemici” sono ben più numerosi e sono costituiti da olio e grassi, pasta e riso, fondi di caffé e qualunque altro tipo di residuo alimentare. E il WC? Carta igienica e assorbenti possono essere un problema molto grave.

Se per quanto riguarda la toilette c’è poco da fare per un non addetto ai lavori, nei primi due casi si può sperare di fare qualcosa. Nello specifico, i passaggi possono essere generalmente tre:

  1. Versare una pentola di acqua calda (ma non bollente) nello scarico. Risulta importante che sia versata non poco alla volta ma in maniera piuttosto decisa. Subito dopo è possibile versare altrettanta acqua fresca sia per testare lo scarico che per rimuovere l’eventuale sporco “ammorbidito” dal trattamento precedente.
  2. L’impiego di bicarbonato di sodio e aceto è il passo successivo. Con mezzo bicchiere di bicarbonato versato nello scarico e con altrettanta quantità di aceto versata subito dopo, basta aspettare qualche ora e ripetere il versamento di acqua calda. In molti casi, il problema si risolverà in un batter d’occhio!
  3. Nel caso la situazione non sia cambiata, è possibile affidarsi a uno stura lavandini, provando a vedere se cambia qualcosa. Se hai già utilizzato il bicarbonato e l’aceto per trattare il lavandino otturato, forse basta una piccola spinta per sbloccare la situazione…

Non ottieni i risultati sperati? Fermati e chiama un professionista!

L’eventuale impiego di altri metodi, soprattutto se aggressivi, può creare danni allo scolo e alle tubature. Lo scarico di un lavandino intasato non è un problema da prendere sottogamba e, proprio per questo, in caso di dubbi è meglio contattare i professionisti del settore per scongiurare problemi che potrebbero essere ingigantiti da un intervento maldestro!

CONDIVIDI